lunedì 3 maggio 2021

Le nuove forme di mobilità come il monopattino elettrico e le e-bike, unite a quelle classiche come la bicicletta, hanno creato il nuovo ecosistema urbano definito "mobilità dolce". Accanto alle nuove opportunità negli spostamenti, si è creata una necessaria riorganizzazione dei piani e delle regole del traffico, nonché una più approfondita conoscenza dell'utilizzo di questi mezzi.

 

Il Centro di Eccellenza sulla sicurezza stradale, insieme a altri importanti professionisti afferenti a Istituzioni di settore, ha redatto un questionario che ha la finalità di indagare le rappresentazioni sociali, le convinzioni e le conoscenze, rispetto all'utilizzo di alcuni mezzi della mobilità dolce, in particolare del monopattino elettrico e della bicicletta. Il questionario è online. Il link per accedere è 


https://psicologiagenerale.eu.qualtrics.com/jfe/form/SV_3CdtwUPKnlXdMk6
 

 

Alla costruzione del questionario dal punto di vista scientifico, oltre alla Fondazione ANIA, hanno contribuito:

 

  • Unità di Ricerca di Psicologia per la Sicurezza Stradale del Dipartimento di Psicologia, Sapienza Università di Roma;  
  • Unità di Ricerca di Psicologia del Traffico, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano UNICATT,
  • Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT), 
  • Direzione della Polizia Stradale, Specialità della Polizia di Stato, Ministero dell'Interno.
  • Unità Operativa della UOC Medicina Legale, ASL Roma 1, 

L'attività rientra tra quelle che la Fondazione ANIA sta realizzando per una maggiore cultura della mobilità sostenibile e della sicurezza, che l'ha portato a lanciare recentemente anche il portale "mobilità dolce", facendosi promotrice di un cambiamento culturale positivo, specie nei confronti dei giovani.




Approfondimenti