La Fondazione ANIA è nata nel 2004 per volontà delle compagnie di assicurazione, agendo per oltre 12 anni per ridurre il numero e la gravità degli incidenti sulle strade italiane. Lo ha fatto dialogando con il settore pubblico con la sottoscrizione di protocolli di intesa con amministrazioni centrali e periferiche, ma anche con la creazione, l’ideazione e il finanziamento di attività formative ed informative che hanno contribuito in maniera significativa alla diffusione di una nuova cultura del rispetto delle regole della strada. 

 

Una progettualità che ha accreditato la Fondazione ANIA tra i soggetti più autorevoli nel campo della sicurezza stradale non solo a livello nazionale, come dimostrano le collaborazioni avviate anche con enti europei come lo European Transport Safety Council. 

 

Nel 2017 la missione della Fondazione ANIA è stata ampliata, non limitando più il raggio d’azione alla sicurezza stradale, ma allargandolo alla protezione delle famiglie e delle imprese del nostro Paese. 

 

In una società dominata dal rischio e dalla incertezza, il settore assicurativo risponde al meglio alla domanda di sicurezza e stabilità della popolazione che chiede di stare bene, invecchiare bene, proteggersi e prevenire eventi negativi. 

 

È stata studiata una progettualità nuova e un approccio diverso della comunicazione, con la Fondazione che si è confermata un laboratorio in cui sperimentare soluzioni innovative e strategiche per dare un contributo concreto alla prevenzione e alla protezione dei giovani, delle famiglie e degli anziani, diffondendo al tempo stesso una nuova e più completa conoscenza dell’assicurazione nel nostro Paese.