La Fondazione ANIA ha sviluppato dal 18 al 28 maggio, un progetto rivolto agli autotrasportatori, in collaborazione con la Polizia Stradale e con il coinvolgimento delle imprese assicuratrici, per migliorare l'efficacia sul territorio.
I momenti più adatti per coinvolgere i conducenti dei mezzi pesanti sono quelli di pausa in autostrada, nelle attese negli interporti e durante i traghettamenti marittimi.
Oltre ai momenti più adatti, sono state individuate anche le modalità per intercettare gli autotrasportatori. Si è pensato di usare il loro mezzo di comunicazione preferito: il "Citizens' Band" - in gergo definito "baracchino" - attraverso il quale sono stati invitati i conducenti alle piazzole degli autogrill lungo l'autostrada per dare una serie di indicazioni ( attività di formazione, invito ad effettuare delle visite oculistiche).
Location
Le aree di servizio autostradali con maggiori flussi del trasporto pesante
Gli interporti
I traghetti
Tutte le location si sono adattate alle esigenze di comunicazione per potenzialità informative e numero di utenti in target. Gli interporti hanno rappresentato, insieme alle aree di Servizio autostradali, per molti camionisti un lungo momento di sosta. Sulle navi, oltre ad avere una buona visibilità dell'iniziativa attraverso poster e depliant si è avuta la possibilità di organizzare eventi dedicati ai camionisti in transito che sono a bordo sulle rotte più frequentate (Sicilia e Sardegna).
Durante le tappe e attraverso l'utilizzo di simulatori di guida i camionisti hanno potuto provare situazioni di particolare rischio e nello stesso tempo partecipare ad un concorso che ha permesso ai migliori di vincere dei corsi di guida sicura, tessere sconto su tutte le linee SNAV.
Attraverso l'utilizzo di apposite schede è stato possibile effettuare un sondaggio sulle abitudini e le esigenze dei camionisti intercettati.
Questo ha permesso alla Fondazione ANIA di ottenere un vero e proprio osservatorio sul campo, un'indagine puntuale sulla situazione del trasporto pesante. Tale sondaggio ripetuto negli anni, potrà essere il nucleo principale di conoscenza dell'evoluzione e degli orientamenti del trasporto terrestre. I risultati potranno essere utili a determinare per il futuro scelte politiche e strategiche nel settore della sicurezza e dell'efficienza del settore.
Il tour è stato gestito con un Truck personalizzato e accogliente, in grado di ospitare da 10 a 20 autisti in contemporanea.




Approfondimenti