La Fondazione ANIA ha partecipato, dal 4 al 7 ottobre 2007 a Transpotec 2007.
Dal 2003 la Federtrasporti ha deciso di investire in sicurezza a tutti i livelli non solo per diminuire l'incidentalità, ma per creare anche dei benefici economicamente quantificabili.
Un progetto che ha conseguito risultati decisamente apprezzabili: in tre anni la frequenza degli incidenti è diminuita dell'11%.
Dati e risultati del programma "Sicurezza nel trasporto pesante" di Federtrasporti, sviluppato in collaborazione con la Fondazione ANIA, sono stati resi noti nel corso di un convegno che che ha avuto luogo venerdì 5 ottobre a Milano, nell'ambito di Transpotec/Logitec 2007, nel Centro Congressi della Fiera di Milano - Sala Libra.
I lavori sono stati aperti da Emilio Pietrelli, presidente di Federservice. Sono poi previsti gli interventi di: Umberto Guidoni, segretario generale della Fondazione ANIA; Antonio Sacristan Millan, direttore generale della Divisione Veicoli Industriali Mercedes-Benz; Franco Taggi, direttore ambiente e traumi dell'Istituto Superiore della Sanità; Francesco Barela, direttore Inail Regione Emilia-Romagna; Giorgio Ghedini della ASL di Bologna.
Le conclusioni sono state affidate al direttore generale per l'autotrasporto del ministero dei Trasporti, Clara Ricozzi.




Approfondimenti