martedì 10 dicembre 2019

Operare sul tema della prevenzione per ridurre l'incidentalità e sensibilizzare verso il rischio stradale. E' questo l'obiettivo del Centro di Eccellenza per la Sicurezza Stradale, il primo progetto pilota su territorio nazionale che mette a frutto competenze trasversali sulla stessa materia. 
 
La presentazione ufficiale si è svolta il 10 dicembre a Roma, rendendo operativo il protocollo sottoscritto in da tutti i soggetti coinvolti: Fondazione ANIA, Polizia di Stato, La Sapienza Università di Roma e la ASL Roma 1.
 

"Fare prevenzione insieme può fare la differenza" è il motto dell'iniziativa. Una task force congiunta tra tutti gli attori che hanno sottoscritto l'accordo metterà a sistema esperienze e dati per ricavare un modello predittivo dei comportamenti e dei profili di rischio, che possa abbattere il numero di incidenti stradali. 

 

La Fondazione ANIA avrà un ruolo fondamentale nello sviluppo del Centro, mettendo a disposizione i propri simulatori di guida e con il progetto ANIA Cares, dedicato all’assistenza psicologica per le vittime della strada e per i loro familiari. 

 

 




Approfondimenti