mercoledì 3 luglio 2019

Pattugliamenti intensificati per due mesi su cinque delle strade più pericolose d'Italia, con un aumento dei controlli e particolare attenzione alla guida sotto l'effetto di alcol e al corretto trasporto dei bambini in automobile. E' la sintesi della settima edizione di "Adotta una Strada", l'iniziativa nata dalla collaborazione tra la Fondazione ANIA e l’Arma dei Carabinieri, che si è svolta dal 1° luglio al 31 agosto con l'obiettivo di ridurre il numero e la gravità degli incidenti stradali nelle arterie dove si verificano più incidenti.


Le strade “osservate speciali” in questa edizione sono state l’Aurelia, la Padana Superiore, la Tirrena Inferiore, l’Orientale Sicula e la Carlo Felice. Come fatto nelIe precdenti edizioni, i Carabinieri hanno aumentato i controlli soprattutto nei fine settimana e nelle ore notturne nel periodo dell’anno considerato statisticamente più a rischio per l’incidentalità stradale.

 

Le pattuglie dei Carabinieri hanno concentrato la loro attenzione sulla guida in stato di ebbrezza e sul corretto uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini: al termine del controllo, i militari in servizio hanno distribuito agli automobilisti etilometri monouso e un opuscolo informativo realizzato dalla Fondazione ANIA con le norme per il corretto trasporto dei minori in auto.




Approfondimenti