La Fondazione ANIA ha sempre rivolto particolare attenzione alla tutela delle guidatrici e ha dedicato loro il progetto Scatola Rosa. Lanciata per la prima volta in esclusiva nazionale durante la 32° Edizione del Motor Show di Bologna nel 2008, l'iniziativa è stata rivolta esclusivamente alle donne al volante, con l'obiettivo di incrementare i livelli di sicurezza stradale e personale, riducendo i rischi cui le guidatrici sono soggette: incidenti stradali, guasti meccanici, aggressioni ed atti di violenza.
 

Cos'è la Scatola Rosa?

Si tratta di un dispositivo satellitare, prodotto dalle più importanti Aziende di settore, che attraverso un collegamento 24 ore su 24, consente ad una centrale di individuare, in caso di allarme, o di auto in panne, il veicolo e dare indicazioni alle Forze dell'Ordine.  Premendo un pulsante nell'abitacolo, si può segnalare tempestivamente il pericolo e attendere i soccorsi. Valore aggiunto della Scatola Rosa è un piccolo e maneggevole telecomando tascabile, il quale, in caso di aggressioni al di fuori della propria autovettura, può comunque essere azionato.
La scatola rosa è stata offerta in comodato occasione di speciali iniziative, realizzate in collaborazione con Enti pubblici ed istituzioni, tra i quali il Comune di Roma, il Comune di Milano, la Regione Piemonte, il Comune di Monza. Per diffondere l'utilizzo della scatola rosa, la Fondazione ANIA ha organizzato eventi speciali  in concomitanza della Festa della Donna. 
Dal 2008 al 2016 la Fondazione ANIA ha diffuso oltre 3.000 scatole rosa. 




Approfondimenti