Ania

Categoria La sicurezza stradale e personale

H-ACK INSURTECH

Chiusa la seconda edizione dell'Hackathon di Fondazione ANIA

Una app per favorire un’interazione informale tra cliente e compagnia assicurativa e un salvadanaio polizze da riempire con arrotondamenti dai movimenti bancari. Sono queste le idee alla base di Yia e Paolo, i due progetti che hanno trionfato all’H-Ack Insurtech, la maratona di idee promossa da Fondazione ANIA con la collaborazione di H-FARM che si è conclusa questa mattina a Roncade (Treviso).

Due le sfide che Fondazione ANIA, la Onlus delle compagnie di assicurazione, ha lanciato ai partecipanti venerdì mattina con la presentazione del Segretario generale Umberto Guidoni: la prima sollecitava i ragazzi a proporre soluzioni innovative per migliorare la customer experience, la seconda era orientata all’ideazione di prodotti assicurativi 2.0 focalizzati sul risparmio previdenziale.

L’hackathon, dedicato al tema dell’innovazione tecnologica applicata nelle assicurazioni, ha visto sfidarsi per 24 ore consecutive cento ragazzi provenienti da tutta Italia: ingegneri, programmatori, sviluppatori e designer di un’età media di 22 anni si sono affrontati a colpi di app, piattaforme multimediali e realtà  digitali per individuare nuove soluzioni per le compagnie e per i clienti. 

 Clicca qui per vedere

la fotogallery dell'evento

 

Questi i due gruppi che hanno vinto la seconda edizione dell'Hackathon della Fondazione ANIA.

 Progetto "Yia - Your data, your choice"

  • Davide Bordin
  • Enrico Carraro
  • Alberto Celato 
  • Stefano D’Ellena
  • Samuele De Simone

Progetto "Paolo"

  • Ivan Vidale 
  • Francesca Lonedo
  • Nei Sinanaj 
  • Andrea Ballan 
  • Marco Zoppello 
  • Tommaso Spessato