Ania

Categoria L'educazione stradale e la formazione

Caserme aperte alla Sicurezza Stradale

Prima tappa a Reggio Calabria il 13 ottobre

Combattere i “killer della strada” attraverso un’opera di formazione rivolta agli studenti delle scuole superiori. E' questo l'obiettivo dell’edizione 2016 di “Caserme aperte alla Sicurezza Stradale”, iniziativa realizzata dalla Fondazione ANIA in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri e articolata in cinque tappe nelle caserme di altrettante città italiane: Reggio Calabria, Campobasso, Roma, Firenze e Mestre. Nel corso del progetto sono stati coinvolti oltre 800 studenti dai 14 ai 19 anni, impegnati in lezioni teoriche tenute dai Carabinieri dei reparti impegnati nel controllo stradale, test al simulatore di guida e prove pratiche con scooter su un circuito che realizzato all’interno delle caserme prescelte. 

Reggio Calabria (4)

 

 

Il progetto nasce perché l’incidentalità stradale è la prima causa di morte tra i giovani. Nel solo 2015, secondo i dati provvisori diffusi da Aci-Istat, una vittima della strada su cinque aveva meno di 30 anni: un totale di 697 ragazzi hanno perso la vita a causa degli incidenti stradali. Particolarmente grave, poi, la situazione degli utenti deboli della strada e, in particolare, quella che coinvolge i motociclisti: sempre nel 2015 sono stati 875 quelli che hanno perso la vita sulle strade italiane.

 

 

Questo il calendario completo delle tappe:

  • 13 e 14 ottobre: Reggio Calabria - Scuola Allievi Carabinieri, via Reggio Modena 23
  • 17 e 18 ottobre: Campobasso - Scuola Allievi Carabinieri, via Colle delle Alpi 80
  • 20 e 21 ottobre: Roma - Comando UU.MM.SS di Tor di Quinto, viale di Tor di Quinto 119
  • 24 e 25 ottobre: Firenze - Scuola Marescialli, viale XI agosto 1
  • 27 e 28 ottobre: Mestre - 4° Bgt Veneto, viale Giuseppe Garibaldi 130

Audio/Video

  • 24 ottobre 2016 VROOM Sicurezza Stradale. Presentazione progetto "Caserme Aperte per la Sicurezza Stradale".