CHI BEVE NON GUIDA, CHI GUIDA NON BEVE

Guido con Prudenza, dal 2004 è uno dei progetti di punta che la Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale realizza, in collaborazione con la Polizia Stradale, per sensibilizzare e responsabilizzare i giovani verso il problema della guida in stato di ebbrezza e per divulgare la figura del "guidatore designato".

Nel periodo dal 15 luglio al 14 agosto 2011, all'interno di venti discoteche delle più note località balneari della Penisola, sono stati allestiti dei corner, dove i ragazzi sono stati invitati a nominare il proprio "BOB" o "guidatore designato", colui che sceglierà liberamente di non bere, durante la serata, per riaccompagnare a casa i propri amici in tutta sicurezza (CHI BEVE NON GUIDA, CHI GUIDA NON BEVE).

Il "BOB" è stato riconosciuto grazie ad un gadget identificativo e, alla fine della serata, dopo aver mantenuto l'impegno, è stato premiato dallo staff della Fondazione ANIA.

Contemporaneamente, sulle strade sono stati intensificati i controlli da parte delle Forze dell'Ordine e i ragazzi che sono risultati negativi, hanno ricevuto, direttamente dalla Polizia Stradale, un ingresso gratuito in discoteca per la settimana successiva.

Per l'edizione 2011, è stato realizzato un "safety point itinerante" con il camper "Guido con Prudenza" che si è spostato nelle zone coinvolte dalla manifestazione. E' stata data la possibilità ai ragazzi, di sperimentare sui simulatori di guida sicura, gli effetti di una guida alterata dall'alcol o da sostanze stupefacenti, nonché le conoscenze di una guida distratta e l'importanza del rispetto delle regole alla guida.

A rafforzare il messaggio verso i ragazzi, anche gli Zero Assoluto che, come testimonial della Fondazione ANIA, hanno ricordato a tutti l'importanza della responsabilità alla guida: "La rivoluzione è l'attenzione".

La manifestazione è stata divulgata sull'intero territorio nazionale attraverso le Compagnie di Assicurazione.

Zone coinvolte
  • Campania
  • Emilia Romagna
  • Toscana
  • Lazio




Approfondimenti