Chi guida non beve, chi beve non guida

Per rendere più sicure le notti dei fine settimana sulle strade italiane, per evitare che i giovani perdano la vita a causa di incidenti stradali e contribuire a diffondere sempre di più la figura del "guidatore designato" come pratica tra i ragazzi che passano le serate in discoteca, venerdì 14 dicembre è partita, per il settimo anno consecutivo, "Brindo con Prudenza", la campagna realizzata dalla Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale in collaborazione con la Polizia di Stato.
La settima edizione di "Brindo con Prudenza", così come le precedenti, ha consentito di entrare in contatto direttamente con i giovani sensibilizzandoli nei luoghi di divertimento. Durante le festività natalizie 2012 sono state coinvolte tre Regioni d'Italia e dieci località: Emilia Romagna (Rimini-Riccione), Piemonte (Dronero-Mondovì-Sestriere-Torino) e Veneto (Mestre-Jesolo-Marghera-Piombino Dese).
La formula è quella ormai consolidata e che ha consentito di ottenere importanti successi negli anni precedenti."Bob" riconosciuto grazie a un gadget identificativo, alla fine della serata, dopo aver mantenuto l'impegno, è stato premiato dallo staff della Fondazione ANIA.
In alcune discoteche selezionate nelle varie località i ragazzi hanno trovato all'ingresso un corner informativo con hostess e steward che li hanno invitati a nominare nel proprio gruppo "Bob", il guidatore designato, ovvero colui che si impegna a non bere alcolici per riaccompagnare a casa gli amici in totale sicurezza osservando il motto "Chi guida non beve, chi beve non guida".
Contemporaneamente, sulle strade sono stati intensificati i controlli da parte delle Forze dell'Ordine e i ragazzi che sono risultati negativi all'alcoltest hanno ricevuto un ingresso gratuito in discoteca per la settimana successiva. "Brindo con Prudenza" si è svolta il 14, 15, 21, 22, 28 e 31 dicembre 2012 e il 4 e 5 gennaio 2013.




Approfondimenti